Modulistica - Ufficio tecnico

              NUOVA MODULISTICA UNIFICATA EDILIZIA
A seguito della Conferenza unificata del 4 maggio 2017 sono stati definiti i modelli unici e standardizzati nazionali per l’edilizia e le attività commerciali, legate alle semplificazioni previste dal decreto SCIA 2 (dlgs 222/2016). Dal 1°luglio 2017 scatta l’obbligo per tutti i Comuni d’Italia di pubblicare i modelli per l’edilizia sui propri siti istituzionali approvati dalla Conferenza unificata (pubblicati sulla Gazzetta ufficiale n. 128 del 5 giugno 2017 – Suppl. Ordinario n. 26) ed eventualmente adattati dalle Regioni.  I modelli sono i seguenti: SCIA per l’agibilità - CIL (comunicazione inizio lavori) - CILA (comunicazione inizio lavori asseverata) - CFL (comunicazione fine lavori) - SCIA (segnalazione certificata inizio attività) - SCIA alternativa. Poichè, in base alle vigenti disposizioni regionali, tutte le pratiche edilizie (anche di privati) oramai transitano obbligatoriamente tramite la piattaforma regionale dello Sportello Unico Attività Produttive ed Edilizia (SUAPE) la relativa modulistica, adeguata dalla Regione Sardegna, è reperibile sul sito SUAPE al seguente link al quale si rimanda integralmente: http://servizi.sardegnasuap.it/cittadino/informazioniCittMA.htm?method=modulistica

         
                            
                             SERVIZIO IDRICO COMUNALE
Il Comune gestisce in modo autonomo il servizio idrico comunale, attualmente è incorso con la Regione Autonoma della Sardegna una trattativa affinché venga riconosciuta, al pari di altri comuni nella medesima situazione di questo Ente, la gestione in economia/autonoma del servizio.
Il comune si è associato con altri Comuni Sardi ad un consorzio, denominato Consorzio GASI, per rappresentare verso l’Autorità d’Ambito Regionale le piccole realtà che gestiscono autonomamente il SII.